Vai al men¨ principale Vai al men¨ secondario Vai ai contenuti Vai a fondo pagina
Istituto Professionale Statale Servizi per l'Enogastronomia e l'OspitalitÓ Alberghiera TONINO GUERRA di Cervia (RA)
ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE
SERVIZI PER LĺENOGASTRONOMIA

E LĺOSPITALIT└ ALBERGHIERA "TONINO GUERRA"
Piazzale Pellegrino Artusi, 7 - 48015 Cervia (RA) - Tel 0544 976498 - Fax 0544 976508
E-mail: segreteria@alberghierocervia.it - PEC: RARH01000D@pec.istruzione.it
Istituto Professionale Statale Servizi per l'Enogastronomia e l'OspitalitÓ Alberghiera TONINO GUERRA di Cervia (RA)
Istituto Professionale Statale Servizi per l'Enogastronomia e l'OspitalitÓ Alberghiera TONINO GUERRA di Cervia (RA)
ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE
SERVIZI PER LĺENOGASTRONOMIA
E LĺOSPITALIT└ ALBERGHIERA "TONINO GUERRA"
Linee giuda ASL 2018/2019

Di seguito vengono indicate le linee guida relative alle modalità del percorso di formazione in azienda,

che è obbligatorio per tutti gli studenti delle classi 3° e 4° .

Si chiede, pertanto, la collaborazione di tutti i colleghi affinchè attività formative diverse e ulteriori che coinvolgerebbero gli alunni di dette classi nel periodo suindicato, vengano svolte in altri momenti, così da permettere ai nostri alunni di tentare di consolidare il rapporto che dovrà necessariamente intercorrere con la struttura ospitante della zona.

 

Referenti delle classi a.s. 2018/2019, con il compito di provvedere alla collocazione degli alunni in azienda:

  • Prof.ssa Cerbelli Enza : classi 3^G - 3^H ; 4^D - 4^E
  • Prof.ssa Conventi Anna : classi 3^A - 3^E – 3^F; 4^A - 4^F
  • Prof. Marino Mauro : classi 3^C - 3^D; 4^C - 4^G - 4^H

 

Modalità di svolgimento del percorso di formazione in azienda

Salvo modifiche, si indicano i parametri essenziali che è necessario seguire, sia da parte dei referenti delle classi, che da parte dei tutor scolastici, per garantire il corretto espletamento del suindicato percorso di formazione:

  • il docente referente della classe, previo confronto con il docente ITP, individua e contatta le strutture ricettive - accreditate nel data base aziende della nostra scuola e/o già convenzionate- per richiedere la disponibilità ad accogliere gli studenti e provvede alla loro collocazione.
  • nell’ambito del Consiglio di classe saranno individuati i tutor scolastici che dovranno seguire l’allievo nel suo percorso. Ciascun tutor potrà seguire un numero massimo di 8 alunni, anche appartenenti a classi diverse;
     
  • gli alunni non devono prendere iniziative personali per l’effettuazione del percorso, ma devono confrontarsi con i docenti referenti e ITP di classe;
     
  • gli alunni possono esprimere una preferenza in merito all’azienda sede di stage compilando l’apposita scheda - che gli sarà opportunamente consegnata dal referente della classe e che dovrà restituire entro il termine perentorio indicato per la restituzione (sin da ora si invitano gli alunni a compilare la scheda in ogni sua parte con i dati corretti). Non si prenderanno in esame le richieste pervenute in ritardo, senza la firma del genitore e con indicazioni errate. Qualora l’azienda indicata dall’allievo non sia accreditata nel data base aziende della nostra scuola, dovrà repentinamente provvedere a tale adempimento, compilando l’apposito modulo contenuto nella bacheca “alternanza scuola lavoro-richiesta stagisti”. In mancanza delle suddette indicazioni il docente referente provvederà autonomamente alla collocazione presso le strutture disponibili;
     
  • dal corrente a.s. la commissione alternanza scuola lavoro ha deciso di consentire, a tutti gli alunni, di poter effettuare il percorso formativo presso l’azienda/struttura ricettiva dove lo ha già svolto negli anni scorsi; ma ha tassativamente vietato di permettere lo svolgimento dello stage presso una struttura recettiva di un familiare (genitori,fratelli e/o sorelle, zii, cugini, nonni, cognati);
     
  • l’alunno sarà informato in merito ai turni di servizio, agli obiettivi del percorso formativo, alle funzioni da svolgere ,al regolamento da seguire durante tutto il periodo del percorso da parte sia del tutor aziendale che del tutor scolastico;
     
  • l’alunno almeno 7 giorni prima dell’inizio dell’esperienza dovrà recarsi in azienda per presentarsi al tutor aziendale. E’ auspicabile che per tutto il periodo di stage indossi la divisa della scuola;
     
  • l’alunno e i genitori dovranno leggere attentamente e firmare il patto formativo e faranno riferimento esclusivamente al docente tutor per qualsiasi questione; in nessun caso possono provvedere autonomamente alla risoluzione di problematiche che si sono verificate nel corso dell’esperienza senza coinvolgere tempestivamente il tutor scolastico e il docente referente;
     
  • la documentazione necessaria allo svolgimento del percorso sarà preparata dai referenti delle classi e messa a disposizione dei tutor scolastici almeno 20 giorni prima dell’inizio del percorso allo scopo di permettere il celere deposito presso la struttura ospitante così da facilitare il contatto tra l’allievo e l’azienda.

 

Il tutor scolastico

  • Il tutor scolastico controllerà la documentazione, contenuta nell’apposita cartellina preparata e consegnata dal referente della classe, gestirà eventuali criticità relazionandosi con quest’ultimo;
  • sarà sua cura recarsi presso la struttura ospitante almeno 10 giorni prima dell’inizio del percorso, per depositare la documentazione necessaria e provvedere all’apposizione delle firme su tutti i documenti dove essa è richiesta;
  • durante il periodo di attività effettuerà 1o2 visite aziendali e/o contatti telefonici per verificare il corretto svolgimento dell’esperienza;
  • il tutor aziendale dovrà verificare che l’allievo apponga nell’apposito registro la firma di presenza quotidianamente all’inizio del turno di servizio; ricordiamo che si tratta di un obbligo di particolare rilievo;
  • al termine dello stage sarà il tutor scolastico ad appurare che la scheda orario e la scheda di valutazione siano opportunamente compilate e firmate;
  • al termine del percorso formativo ( e comunque non oltre 20 giorni dal termine dello stesso) il tutor scolastico dovrà consegnare in segreteria la convenzione, la scheda di valutazione e la scheda oraria compilati e firmati in tutte le sue parti, così da permettere alla segreteria alunni l’inserimento delle valutazioni conseguite dagli alunni nell’apposito data base ai fini dell’acquisizione, da parte dell’alunno , della valutazione del percorso come richiesto dalla legge;
  • la mancata consegna nei termini stabiliti o lo smarrimento della suindicata documentazione, impedirà la corresponsione dell’emolumento previsto per tale adempimento ( e concordato con le RSU) stante l’impossibilità di accertare e riconoscere il percorso di formazione ( le mansioni svolte) e la valutazione ottenuta dell’alunno dal tutor aziendale;
  • in caso di assenza l’alunno avviserà immediatamente l’azienda e il tutor scolastico, e dovrà giustificare con certificato medico. Per periodi prolungati di assenza o per impossibilità a svolgere l’attività di alternanza nel periodo fissato per certificati motivi di salute, si dovrà concordare con il tutor un piano di recupero da effettuarsi anche nei periodi di sospensione delle lezioni.

 

Eventi interni alla scuola e giornate/uscite di formazione

La nostra scuola è solita organizzare eventi particolari durante tutto il corso dell’anno scolastico (cene aziendali, cene di gala,cene d’autore – queste ultime alla presenza di chef stellati);

gli studenti della scuola, opportunamente seguiti dal docente ITP di classe, sono soliti partecipare e dare il loro contributo;

inoltre vengono organizzate giornate di formazione e/o uscite didattiche per prendere parte a manifestazioni ( per es. SIGEP di Rimini);

tutte le situazioni che avranno una ricaduta sul percorso formativo di alternanza scuola lavoro/percorso per le competenze trasversali e l’orientamento, e che vedranno il coinvolgimento dei nostri allievi prevedono :

  • il computo preciso delle ore effettuate dall’alunno;
  • la valutazione dell’attività svolta ( sulla base dei focus usati dalla nostra scuola nel percorso di formazione in azienda) ;
  • l’apposizione della firma dello studente e del docente ITP su un apposito modulo.

 

Pertanto i docenti ITP troveranno a loro disposizione, presso la segreteria didattica della scuola, il suindicato modulo da compilare, avendo cura di far appore la firma agli alunni partecipanti all’evento e valutare il loro operato.

Lo suindicato modulo dovrà essere riconsegnato tempestivamente in “segreteria alunni” allo scopo di permettere al personale addetto, di inserire le valutazioni conseguite e le ore effettuate nell’apposita cartella “alternanza scuola lavoro/percorso per le competenze trasversali e l’orientamento” dell’alunno.

La partecipazione a manifestazioni suindicate sarà condizione per l’acquisizione dei crediti .

Si precisa che per il corrente a.s. anche la partecipazione al corso ECDL avrà una ricaduta sul percorso di alternanza scuola lavoro//percorso per le competenze trasversali e l’orientamento” degli alunni che vi parteciperanno.
 

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO (PERCORSI PER LE COMPETENZE TRASVERSALI E L’ORIENTAMENTO) E la SICUREZZA

I percorsi di Alternanza scuola-lavoro prevedono obbligatoriamente una formazione generale in materia di “ Salute e Sicurezza sui luoghi di Lavoro” ai sensi del D. Lgs n. 81/08 s.m.i.

La nostra scuola si sta organizzando per trovare la soluzione più idonea onde consentire ai nostri alunni la corretta formazione in materia.


Permalink: Linee giuda ASL 2018/2019Data di pubblicazione: 22/11/2018
Tag: Linee giuda ASL 2018/2019Data ultima modifica: 11/12/2018 10:16:03
Visualizzazioni: 68 

 Feed RSSStampa la pagina 
Torna indietro Torna su: access key 5
HTML5+CSS3
Copyright © 2007/2018 by www.massimolenzi.com - Credits
Utenti connessi: 837
N. visitatori: 1219890